26/07/2018

Bitcoin torna di “moda”: +25% in un mese

Il Bitcoin rivede quota 8.000 dollari chiudendo l’ultima giornata poco sotto 7.800. In 24 ore la criptovaluta più scambiata e capitalizzata (132 miliardi) in circolazione (ne esistono 1.664 esemplari) ha guadagnato il 3%. Ma se si amplia l’orizzonte all’ultimo mese la rivalutazione è del 25%. Numeri di tutto rispetto per un asset dato troppe volte per spacciato. Certo, dai massimi di dicembre scorso (quando aveva sfiorato su alcune piattaforme indonesiane i 20mila dollari) siamo ancora sotto di un abbondante 60%. Ma dall’estate scorsa (2.700 dollari) l’ascesa è di tutto rispetto (+188%).
Questa “rinascita” del Bitcoin marcia in controtendenza rispetto al flusso di notizie da cui emerge che il settore delle criptomonete resta vulnerabile, tanto ad attacchi informatici quando a decisioni politiche volte a una maggiore regolamentazione. Senza dimenticare la tematica delle frodi. L’ultimo a criticare il Bitcon (e i suoi fratelli) è stato nel week end il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, nel corso del G20 di Buenos Aires: «Sui cripto asset c’è preoccupazione per i rischi che non sono soltanto quelli per ora legati alla stabilità finanziaria, ma al riciclaggio e frodi».


Fonte: Il Sole 24 Ore
fintech - bitcoin

Archivio